RISOTTO ALLO ZAFFERANO

UN PIATTO AMATO DA TUTTI

Il Risotto alla Milanese, orgoglio della Lombardia, prevede l’uso dei pistilli di Zafferano. Inoltre, come da tradizione, l’accompagnamento con l’osso buco.

Ma i pistilli costano di più dello zafferano in polvere. E non sempre possiamo preparare l’ossobuco di accompagnamento.

Quindi, in questo caso uso lo zafferano in polvere e non aggiungo l’ossobuco. Ma resta comunque un piatto buonissimo.

risotto alla milanese ingredientiPer questi motivi non mi permetto di chiamarlo Risotto alla Milanese, ma piuttosto “Risotto allo Zafferano”.

Inoltre, in questa versione c’è un tocco speciale… Può sembrare strano, ma invece di sfumare con vino bianco io sfumo col Brandy!

Guardate che una volta cotto il riso, non si capisce che è stato sfumato col Brandy, ma si ha la sensazione di mangiare un risotto con più… “carattere”. Ha un gusto più completo e accattivante, ma è qualcosa di impercettibile.

 

Ingredienti per 4 persone:
  • 400 gr di Riso Carnaroli o Arborio
  • 80/100 gr di burro*
  • 1 cipolla media
  • Brandy q.b. (oppure Vino Bianco)
  • 1l. circa di brodo di carne**
  • Zafferano q.b. (1 bustina può andare bene)
  • Grana Padano o Parmigiano q.b.

Procedimento: risotto alla milanese passaggi 1 e 2

  1. Soffriggete dolcemente la cipolla tritata con circa la metà del burro.
  2. Aggiungete il riso e fatelo tostare per bene girandolo spesso. risotto alla milanese passaggi 3 e 4
  3. Sfumate con una spruzzata di Brandy (oppure Vino Bianco). L’alcool evapora rapidamente, quindi tenetevi pronti col brodo.
  4. Versate brodo caldo fino a coprire appena il riso e portate a cottura aggiungendo poco brodo per volta man mano che si riduce. Aggiustate di sale se è necessario. risotto alla milanese passaggio 5
  5. Appena il riso è pronto (cuocetelo al dente) spegnete il fuoco e aggiungete: lo zafferano (se preferite potete scioglierlo prima in un po’ di brodo), il restante burro e una bella dose di Grana Padano o Parmigiano. Mantecate per bene, aggiungendo un po’ di brodo per non fare asciugare troppo il risotto e tenerlo “all’onda”.

Lasciate riposare 1 minuto e servite su piatti caldi.

risotto alla milanese presentazione

Dopo un Signor Risotto come questo, servite secondo importante come l’Arrosto di Vitello (o Vitellone, o Manzo). Così realizzerete un menù perfetto per la domenica o per un giorno di festa!

Oppure, per completare il vostro pranzo, offrite ai vostri commensali un buon piatto di Spezzatino di Manzo (o Vitello, o Vitellone), di cui potete vedere la videoricetta cliccando l’immagine qui sotto:

Risparmia e gusta!

Torna all’Home Page

NOTE:

* Se per vari motivi dovete ridurre la quantità di burro, provate a soffriggere la cipolla con Olio EVO.

Per la mantecatura finale è sempre più indicato il burro.. Ma se per motivi di salute dovete evitare i grassi animali o i latticini, potete provare a sostituirlo con un formaggio fresco tipo robiola, oppure con un formaggio spalmabile tipo Philadelphia (c’è anche la versione light o senza lattosio).

** Se usate il brodo fatto col dado, non fatelo troppo concentrato, ma un po’ più delicato, perché l’acqua evapora e aumenta la concentrazione del dado.

Quindi state attenti col sale che aggiungete per il riso. Andateci piano e assaggiate.

Per evitare di sporcare un’altra pentola per fare il brodo, potete mettere circa un dado direttamente nel risotto aggiungendo acqua calda quanto basta.  Anch’io in questo caso ho fatto così.

Però bisogna sapersi regolare con la quantità di dado, altrimenti il risotto rischia di essere troppo salato o al contrario poco saporito. Provate mettendo poco dado, e se necessario ne mettete ancora un po’.

P.S: In foto vedete la ricetta fatta per due persone, ma per gli ingredienti che ho scritto sopra ho calcolato 4 persone. Quindi, se effettivamente voi cucinate per 4 persone, non stranizzatevi se il vostro tegame sarà pieno di riso rispetto alla foto, ok?

Add Comment