INVOLTINI DI SALMONE

In alcuni supermercati potete trovare il carpaccio fresco di salmone (da NON confondere col salmone affumicato) con cui preparare degli ottimi involtini.

Ma per risparmiare potete comprare il filetto intero e scalopparlo voi… Sono necessari un buon coltello e una buona manualità.

Se comprate il filetto, preferite la parte della coda perché è un pezzo più “piano”, omogeneo e compatto, adatto a scaloppare delle fette di forma più regolare.

Siccome il filetto tende a “sguisciare” via mentre si affetta, io ho rimediato così: non ho tolto la pelle, ma l’ho separata parzialmente dalla punta della coda e ho fatto un’incisione (sempre nella pelle) in cui infilare un dito per tenere fermo il filetto mentre lo scaloppavo.

Alcune fette non erano perfette (devo migliorare la tecnica e devo affilare i miei coltelli che hanno già parecchi anni), ma il risultato è stato comunque soddisfacente!

Se vi rimangono degli involtini sono buonissimi anche il giorno dopo.

Ingredienti per 2 persone:

  • 300 gr circa di carpaccio di salmone oppure 450 gr circa di filetto di salmone (con la pelle) da scaloppare
  • 2 fette di pancarré
  • Una manciata di Capperi
  • Buccia di limone grattugiata q.b.
  • Semi di finocchio q.b.
  • Sale, pepe e rosmarino q.b.

Cosa vi serve:

  • Un tagliere
  • Stuzzicadenti
  • Una teglia + carta forno
  • Forno

Procedimento:

  1. Preparate la farcia: tritate insieme le fette di pancarré, i capperi, la buccia di limone, i semi di finocchio, pepe e un po’ di rosmarino.
  2. Se avete preso il filetto di salmone scaloppatelo con molta attenzione senza affettarvi una mano. 
  3. Mettete le fettine sul tagliere, tutte ben distese, e copritele con la farcia. Schiacciatela un pochino per farla aderire meglio. Adesso arrotolate gli involtini e chiudete con gli stuzzicadenti. Se lo ritenete necessario, piegate i lembi laterali verso l’interno mentre arrotolate l’involtino.
  4. Ponete gli involtini su una teglia ricoperta di carta forno e infornate a 180˚C per 5 minuti, giusto il tempo che il salmone diventi rosa pallido e non sia crudo. Così sarà tenero e gustosissimo. Se lo cuocete troppo diventa secco e stoppaccioso. Sfornate, togliete gli stuzzicadenti e completate con una spolverata di sale. Potete servirli con misticanza o spinaci al burro, se vi piace.

Risparmia e gusta!

Add Comment